portale internet  di informazione e promozione delle aziende vinicole italiane

 

Le denominazioni Doc - Docg in Campania

RICERCA  DEL  PORTALE

Homepage
Indice Campania
le aziende vinicole
i consorzi di tutela
manifestazioni
news
I Vitigni della regione
I Vini Doc - Docg
I Vini Igt
 
Taurasi DOCG D.M. 26/03/70 (G.U. n. 72 del 25/05/70).
Questo vino della Campania non è molto noto, ma è da considerarsi, tuttavia, uno dei migliori vini del Mezzogiorno d’Italia per le sue eccellenti caratteristiche. Prodotto nell’intero territorio di diversi comuni della provincia di Avellino, dove trovasi il comune di Taurasi da cui prende il nome, è ottenuto dalle uve del vitigno Aglianico con l’eventuale aggiunta di altri vitigni a bacca rossa non aromatici fino ad un massimo del 15%. Ha un colore rubino intenso, tendente al granato fino ad acquistare riflessi arancione con l’invecchiamento; odore caratteristico, etereo, gradevole più o meno intenso; sapore asciutto, pieno, armonico, equilibrato, con retrogusto persistente. Gradazione minima: 12°. Invecchiamento obbligatorio: tre anni. Con una gradazione di 12,5° ed un invecchiamento di quattro anni può portare la qualificazione "riserva". Uso: da arrosto
DISCIPLINARE altre informazioni
     

Falerno del Massico

DOC D.M. 03/01/89 (G.U. n. 203 del 31/08/89)

Nei terreni collinari ben esposti di alcuni comuni della provincia di Caserta si ottengono i seguenti tipi di vino: Bianco, Rosso, Primitivo

DISCIPLINARE altre informazioni
     

Fiano di Avellino

DOCG D.M. 18/07/2003.

Sui terreni collinari con buona esposizione della provincia di Avellino, con le uve del vitigno Fiano e con l’eventuale aggiunta di quelle di Greco, Coda di Volpe bianca e Trebbiano toscano, si produce questo vino dal colore giallo paglierino più o meno intenso; odore intenso, gradevole, caratteristico; sapore secco, armonico. Gradazione minima: 11,5°. Uso: da pesce.

DISCIPLINARE altre informazioni 
     
Galluccio DOC D.M. 22/11/95 (G.U. n. 301 del 28/12/95) Dd 04/08/97 (G.U. n. 204 del 02/09/97)
In provincia di Caserta, nel territorio amministrativo dei comuni di Conca della Campania, Mignano Monte Lungo, Rocca d’Evandro, Tora, Piccilli e Galluccio (da cui il nome), si producono i seguenti vini:Bianco,Rosso e Rosato.
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Greco di Tufo DOCG D.M. 18/07/2003.
Nella zona a nord di Avellino, con le uve dei vitigni Greco e Coda di Volpe bianca, si ottiene questo vino dal colore paglierino o giallo dorato; odore netto, gradevole, caratteristico; sapore tenue, asciutto, armonico. Gradazione minima: 11,5°. Uso: da pesce. Viene prodotto anche nel tipo "spumante".
DISCIPLINARE altre informazioni          
     

Guardia Sanframondi o Guardiolo

DOC D.M. 02/08/93 (G.U. n. 193 del 18/08/93)
Nella zona collinare ben esposta, ad una altitudine non superiore ai 600 metri sul livello del mare, nel territorio di alcuni comuni della provincia di Benevento si producono i seguenti vini:Bianco,Rosso,Rosato,Falanghina,Spumante,Aglianico
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Solopaca DOC D.M. 20/09/73 (G.U. n. 28 del 30/01/74)
In una vasta zona viticola che da Cerreto Sannita si spinge verso sud sino a Solopaca e oltre Melizzano, in provincia di Benevento, dalla vinificazione di uve bianche e rosse di diversi vitigni ivi coltivati, si ottengono questi piacevoli vini: Bianco, Rosso, Rosato, Aglianico, Falanghina, Spumante.
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Ischia DOC D.M. 03/03/66 (G.U. n. 112 del 09/05/66)
I vini dell’isola di Ischia (Napoli) sono noti sin dal ‘500, epoca in cui primeggiava il "Greco" al quale venivano attribuite addirittura virtù igieniche e terapeutiche. Con il tempo la piattaforma ampelografica ha subito delle sensibili variazioni, ciò non di meno la produzione vinicola dell’isola ha conservato il suo prestigio. Vi sono i seguenti tipi:Bianco,Bianco Spumante, Rosso, Biancolella, Forastera, Piedirosso (Pér `e Palummo),Piedirosso (Pér `e Palummo Passito).
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Penisola Sorrentina DOC D.M. 03/10/94 (G.U. n. 238 del 12/10/94)
In vigneti collinari, di buona esposizione e di altitudine non superiore ai 600 metri sul livello del mare, situati nell’intero o in parte del territorio di alcuni comuni della penisola sorrentina, in provincia di Napoli, si produce l’omonimo vino nelle tipologie: Bianco,Rosso,Rosso Frizzante Naturale.
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Sannio DOC  
Nell’intera provincia di Benevento, parte dell’antico territorio italico del Sannio, si producono i seguenti vini riuniti sotto un’unica denominazione: Bianco, Rosso, Rosato, Spumante metodo classico.
DISCIPLINARE altre informazioni
     

Sant'Agata dei Goti

DOC D.M. 03/08/93 (G.U. n. 196 del 21/08/93)
Nell’intero territorio amministrativo del comune di Sant’Agata de’ Goti, in provincia di Benevento, si produce l’omonimo vino nelle seguenti tipologie: Bianco, Rosso, Rosato, Aglianico, Greco, Falanghina, Falanghina Passito,Piedirosso.
DISCIPLINARE altre informazioni
     

Aglianico del Taburno

DOC D.M. 29/10/86 (G.U. n. 129 del 05/06/87)
In una vasta zona comprendente il territorio del comune di Taburno e quello di diversi altri comuni della provincia di Benevento, si producono questi ottimi vini: Aglianico del Taburno Rosso,Aglianico del Taburno Rosato,Taburno Bianco, Taburno Rosso,Taburno Novello,Taburno Falanghina,Taburno Greco,Taburno Coda di Volpe,Taburno Piedirosso,Taburno Spumante.
DISCIPLINARE altre informazioni
     

Aversa Asprinio 

DOC D.M. 31/07/93 (G.U. n. 188 del 12/08/93)
La zona di produzione di questo vino comprende il territorio di diversi comuni delle province di Caserta e di Napoli. Per salvaguardare la tipica forma di allevamento ad "alberata aversana", da considerarsi bene ambientale e culturale della zona, sono consentiti impianti allevati in forma verticale. I vini ottenuti dalle uve provenienti dai vigneti così allevati devono obbligatoriamente portare in etichetta la menzione aggiuntiva "alberata" o "vigneti ad alberata". Prodotto con le uve di Asprinio e con quelle di altri vitigni a bacca bianca non aromatici (massimo 15%), ha un colore paglierino più o meno carico; odore intenso, fruttato, caratteristico; sapore secco, fresco, caratteristico. Gradazione minima: 10,5°. Uso: da pesce. Con le sole uve del vitigno omonimo si produce il tipo "spumante" con spuma fine e persistente; colore paglierino più o meno intenso; odore fine, fragrante, caratteristico; sapore secco, fresco, caratteristico. Gradazione minima: 11°. Uso: da aperitivo.
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Campi Flegrei DOC D.M. 31/07/93 (G.U. n. 188 del 12/08/93)
Nell’intero territorio dei comuni di Procida, Pozzuoli, Basoli, Monte di Procida e Quarto ed in parte di quello di Marano e Napoli, in provincia di Napoli, si producono vini a denominazione di origine controllata "Campi Flegrei" nei tipi: Bianco,Rosso,Piedirosso (Pér `e Palummo),Piedirosso (Pér `e Palummo Passito),Falanghina,Falanghina Spumante.
DISCIPLINARE altre informazioni
     
Capri DOC D.M. 07/09/77 (G.U. n. 339 del 14/12/77)
Sui declivi a terrazze che scendono verso il mare, in una delle isole più famose nel mondo, celebre anche per il suo clima straordinariamente mite, Capri (Napoli), si produce l’omonimo vino nei tipi: Bianco e Rosso.
DISCIPLINARE altre informazioni
 

Castel San Lorenzo

DOC D.M. 06/11/91 (G.U. n. 224 del 23/09/92)

Nel territorio amministrativo di vari comuni della provincia di Salerno si producono i seguenti tipi di vino:Barbera, Rosso, Rosato, Bianco, Moscato, Moscato Spumante

DISCIPLINARE altre informazioni
 
Cilento DOC D.M. 03/05/89 (G.U. n. 256 del 02/11/89).

Sui terreni collinari di una vasta zona in provincia di Salerno maturano le uve che concorrono alla produzione di quattro tipi di vino:Rosso,Rosato,Bianco,Aglianico

DISCIPLINARE altre informazioni
 
Costa d'Amalfi DOC D.M. 10/08/95 (G.U. n. 208 del 06/09/95)

La denominazione di origine controllata "Costa d’Amalfi" è riservata ai vini prodotti in vigneti collinari, di buona esposizione e di altitudine non superiore ai 650 metri s.l.m., situati nel territorio del comune di Amalfi e in quello di altri dodici comuni della provincia di Salerno nei tipi:Bianco,Rosso,Rosato. Questi vini possono portare in etichetta l’indicazione di una delle tre rispettive sottozone di provenienza: "Furore", "Ravello", "Tramonti"; in questo caso, la gradazione minima deve essere di 11° per il bianco e di 11,5° per i tipi rosato e rosso; quest’ultimo, a sua volta, con due anni di invecchiamento, può fregiarsi anche della specificazione "riserva".

DISCIPLINARE altre informazioni
 
Vesuvio DOC D.M. 13/01/83 (G.U. n. 167 del 20/06/83)
Sui declivi del Vesuvio, il vulcano che sovrasta il golfo di Napoli, crescono i vigneti dalle cui uve si ottengono questi deliziosi vini:Bianco,Rosso e Rosato.
DISCIPLINARE altre informazioni

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 contatti

 

Adesione al portale

 

aziende   inserite


 
VINI-ITALIA.IT - OLI-ITALIA.IT  TIPICODITALIA.IT - DORMIREINITALIA.COM  ISAPORIDISICILIA.COM ART1.IT D0C.IT - D0CG.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Vini d'Italia Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti