portale internet  di informazione e promozione delle aziende vinicole italiane

 

 

 

Homepage

 

Il Nero d’Avola, raccontato dai produttori
Grande evento degustativo lunedì 21 Febbraio 2011 ore 20,30 presso la sede di delegazione NH Hotel dell’Ais Palermo Città.

Il Nero d’Avola, principe dei vini siciliani è il portabandiera del rinascimento enologico dell’Isola, conosciuto e apprezzato a livello mondiale. Il vino Nero d’Avola, dal colore rosso rubino tendente al rosso granato con l’invecchiamento e dai caratteristici profumi fruttati e dal sapore morbido, sarà protagonista dell’evento che si svolgerà presso la sede di delegazione NH Hotel al Foro Italico il 21 Febbraio alle 20,30.

L’iniziativa è dell’Ais Palermo Città che vuole in questo modo far conoscere agli appassionati i tratti distintivi di questo vino, a seconda dei territori di produzione e fare chiarezza sulla corsa al ribasso, di prezzi e qualità. Quattro significativi produttori di differenti territori approfondiranno le caratteristiche del vitigno e la nascita del loro vino di riferimento. Fabio Sireci di Feudo Montoni con la selezione Vrucara; Pierpaolo Messina di Marabino con l’Archimede; Giacomo Funaro con l’Ominis di Funaro e Carmelo Bonetta con Lù Patri del Baglio del Cristo di Campobello.

Una serata imperdibile per approfondire gli aspetti del Nero d’Avola e per conoscere quattro grandi realtà dell’enologia siciliana, in un momento in cui l’Istituto regionale della Vite e del Vino di Sicilia, sta avviando un progetto di tutela del Nero d’Avola, basata sull’adesione volontaria ad un disciplinare di produzione e ad una certificazione del prodotto.

Piero Rotolo
p.rotolo@oliovinopeperoncino.it

Fonte © Oliovinopeperoncino Per Gentile concessione

   
 

contatti

 

Adesione al portale

   


 
VINI-ITALIA.IT - OLI-ITALIA.IT  TIPICODITALIA.IT - DORMIREINITALIA.COM  ISAPORIDISICILIA.COM ART1.IT D0C.IT - D0CG.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Vini d'Italia Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti