portale internet  di informazione e promozione delle aziende vinicole italiane

 

 

 

Homepage

 

Vermiglio di Rosciate
Oggi vi presento il Vermiglio di Rosciate, o meglio vi presento l’anteprima di un vino che vedrà la sua presentazione al Vinitaly 2011 senza le pretese e le aspettative di un vino fuori dal comune, ma che sicuramente vuole essere rappresentativo del nostro territorio.

Descrivere un vino è impegnativo, e quella di oggi non sarà semplicemente una descrizione legata alle sue caratteristiche, cercheremo il territorio, il Terroir, e questo vino che lo vuole rappresentare. Già conosciamo Scanzorosciate, appena fuori Bergamo  per via del suo Scanzo Docg, oggi voglio parlarvi di Rosciate, quella parte cioè di paese legata ad un personaggio romano già amico di Cicerone, Quintus Roscius, da qui Rosciate dove nell’ ottocento venne edificata una chiesa. Dietro Rosciate le colline, i dossi quasi tutti vitati, e le vie che portano in vigna, piccole e strette, lo spazio per un trattore.

 Qui alcuni Vigneron in questi ultimi anni hanno pensato di sottolineare l’aspetto territoriale con un vino che ci rappresentasse ovunque vinificando il Moscato di Scanzo a secco, con la compagnia di Merlot e Cabernet in diverse  percentuali.  E’ di questi giorni la presentazione a giornalisti,  ristoratori, sommeliers e produttori, di questo progetto vinoso, il Vermiglio di Rosciate.

 Lo definisco progetto, anzi un bel progetto dove alcuni produttori della Valcalepio e altri del Moscato di Scanzo si sono uniti per creare un vino rappresentativo del territorio, che sia insomma, il vino di Bergamo, e questo doveva essere lo spirito dell’invito, trovarci intorno ad un tavolo per esprimere le considerazioni  di questa couvè  che vuole utilizzare il moscato di scanzo come vitigno di Bergamo.

I campioni per la degustazione sono stati presentati partendo dal Vermiglio di Rosciate “base”, dove i colori erano tenui, mentre al naso i profumi erano ben presenti, ma la persistenza era corta, vero anche che i campioni erano ad una temperatura inferiore a quella che vorremmo per una degustazione, ma proprio mentre ci chiedevamo il perché di questo vino, l’enologo Giuseppe Bassi, ci ha spiegato che proprio sul “base” si sta lavorando per ottenere una persistenza più accentuata ed un bouquet caratteristico ma non prevalente, cercando di dare un tocco più intrigante al colore.

Vorremmo un vino con le caratteristiche piacevoli che abbiamo trovato nella degustazione del primo campione del Vermiglio di Rosciate , sicuramente meno incisive del secondo e terzo, dove traspariva al naso il profumo caratteristico del Moscato di Scanzo ma poi in bocca lasciava poca fantasia.

Ora credo sia importante lasciar lavorare i cantinieri, e il tempo dell’affinamento ci riserverà belle sorprese. In questi giorni di Unità d’Italia sarebbe bello parlare di un vino che leghi tutti i viticultori  della provincia di bergamo. Come è stato detto, il Vermiglio di Rosciate non vuole sostituire nessun’altra tipologia di vino della nostra splendida Valcalepio, ma ci piace pensare di poter trovare in giro per il mondo un vino che sia il Vino di Bergamo. 

E il piacere diventa entusiasmo nel  pensare al Vermiglio di Rosciate che parli  la lingua dei vitigni più autoctoni di Bergamo, come il Franconia, il Moscato di scanzo e perché no della Schiava, re e regine della viticultura bergamasca di tempi ormai lontani.

 Avremo modo sicuramente di riparlare del Vermiglio di Rosciate, e magari di fare con voi amici lettori una degustazione proprio a Vinitaly, quindi nell’attesa, io vi ringrazio per esservi fermati qualche minuto in mia compagnia, e come sempre… In alto i Calici

Renato Rovetta

Fonte © Oliovinopeperoncino Per Gentile concessione

   
 

contatti

 

Adesione al portale

   


 
VINI-ITALIA.IT - OLI-ITALIA.IT  TIPICODITALIA.IT - DORMIREINITALIA.COM  ISAPORIDISICILIA.COM ART1.IT D0C.IT - D0CG.IT

partita iva 00732490891

© Art Advertising

NOTE LEGALI

Vini d'Italia Art Advertising non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti